Shiro, l’anima di Poporoya: per preparare il chirashi ci vuole una musica romantica.

by Isabella

Il signor Minoru Hirazawa, detto Shiro, è sia l’anima del suo locale, il Poporoya,ma anche della storia della ristorazione giapponese in Italia. Il suo chirashi è il più buono del pianeta. Shiro è un grande maestro, ma non di quelli che rimangono seri seri e dicono una parola ogni tanto. Shiro ama scherzare ed è simpaticissimo. 

Onalim: Ciao Shiro. Poporoya è stato il primo sushiya di Milano.

Shiro: Sì. Arrivato in Italia nel 1972. Prima Roma poi Milano. Nel 1977 solo negozio, nell’84 il primo banco sushi. Poporoya  solo mio dal 1987. 

 

Onalim: I milanesi hanno amato subito il sushi?

Shiro: Prima arrivato marito. Poi moglie. Poi moglie preso marito per braccio e  portato  via. Scappato.  Se Mangiare,  morire. Così scappato. Poi arrivato marito da solo. “Io molto curioso. Posso assaggiare?” Salmone mangiato. ” OH BUONO! “ Detto così.  Allora arrivato ancora e sempre mangiato.

 

Onalim: Oggi a Milano esistono 400 ristoranti giapponesi. Forse è anche una moda.

Shiro: Sì. Sì.

 

Onalim: Cosa pensi di questo fenomeno?

Shiro: Difficile. Da noi in Giappone il cuoco ha bisogno della patente. Se c’è la patente sei un cuoco.

 

Onalim: A Milano hanno tutti la patente di cuoco?

Shiro: Ah, questo non lo so. AH AH AH (Shiro ride)

 

Onalim: Secondo me Poporoya è uno dei pochissimi sushiya  a Milano con un’anima. 

Shiro: Grazie. Grazie.

 

Onalim: C’è qualche sushi a Milano che ti piace?

Shiro: Siiiiiii. Tutto c’è. Ognuno personale.

 

Onalim: Vuoi dirmi un ristorante giapponese che ti piace?

Shiro: AH AH AH. Tutto bene.

Onalim: Ahahah non me lo vuoi dire. Ok. Il tuo Chirashi è speciale. L’hai inventato tu?

Shiro: Un po’ diverso in Giappone. Quando ero piccolino già chirashi. Verdura. Stanza. Bambino. Giocato. Noi già mangiavamo chirashi ma con verdure. Pesce costoso anche in Giappone tanti anni fa. Per questo nel mio chirashi c’è tanto pesce e tanto cuore.

 

Onalim: Quindi è una tua invenzione? 

Shiro: Sì. GRAZIE.

 

Onalim: Qual è la musica perfetta per preparare il chirashi? 

Shiro: Una musica del cuore.

 

Onalim: Ci vuole una musica romantica per il chirashi?

Shiro: Sì. Guarda. Questa è molto romantica.

 

Shiro mi mostra dei cd romantici giapponesi

Onalim: Ascolti anche musica italiana? Vedo qui tanti cd.

Shiro: Sì. Matia Bazar, Carmen Consoli, Al bano. Cucinare è come musica. Sentire musica, lavoro più velocità.

 

Onalim: Sono venuti qui a mangiare da Poporoya?

Shiro: Sì. Mi hanno regalato questi cd. Anche Carmen Consoli, arrivata da Catania.

 

Onalim: Al bano è venuto con Romina o da solo?

Shiro: No, già separati. Lui si è seduto là.

 

Onalim: Cosa ti piace di Milano?

Shiro: Il lago Maggiore.

 

Onalim: Ma di Milano Milano?

Shiro: Mi piace L’idroscalo. (IO PERO’ CAPISCO LA SCALA)

 

Onalim: Certo, sei un appassionato di musica… Ci vai spesso?

Shiro: Sì, sempre.

 

Poi arrivano i bambini per il corso di sushi.

Onalim: Come mai hai cominciato a fare i corsi ai bambini?

Shiro: Maestro. Ho imparato. I bambini, ecco fatto.

 

Onalim: I bambini sono bravi a preparare il sushi?

Shiro: Oggi proviamo. AH AH AH (Shiro ride)

 

Onalim: GRAZIE SHIRO!

Shiro: Prego.

Poi Shiro saluta i bambini.

Shiro: CIAO A TUTTI!

Coro: Ciaooooo.

Poi comincia la lezione.


………………………………………………

POPOROYA – VIA EUSTACHI 17

MILANO

………………………………………………

  1. Carlamaria Salamana

    Q: cosa ti piace di Milano?
    A: il Lago Maggiore!

    eccoci!!!
    lacm
    from Milan to Verbania, resident since 2009

    Rispondi